Ma quanto è stressante il mio lavoro !?

Dipendenti, Imprenditori, Agenti, Liberi professionisti o Artigiani siete voi stressati del vostro lavoro? Da cosa dipende questo stress? Da un capo maleducato e insensibile? Dal Governo ladro? Dallo stipendio basso?

Assolutamente no! Lo stress al lavoro dipende da qualcosa di molto più semplice a cui nessuno di noi pensa mai. Alcuni scienziati delle Università di Standford e Harvard hanno finalmente fatto luce su questo importante aspetto su cui molto governi non pongono mai attenzione, non considerando l’enorme impatto economico che si potrebbe avere.

L’interesse principale delle ricerche di Pfeffer, Stefanos Zenios e Joel Goh è stato capire il peso che alcuni fattori stressanti hanno sulla qualità della vita del lavoratore e le ricadute a livello economico [1].  I ricercatori hanno valutato decina di migliaia di persone identificando 10 particolari fattori che, a prescindere dal tipo impiego, hanno il maggiore impatto sulla salute fisica e mentale dei lavoratori:

  • Insicurezza
  • Lunghi turni o troppe ore di straordinario
  • Ridotto supporto sociale
  • Basso controllo sulle attività
  • Esposizione al fumo passivo
  • Disoccupazione
  • Lavoro a turni
  • Eccessive richieste
  • Ridotta giustizia a livello organizzativo
  • Nessuna assicurazione sulla salute

Oltre a questi dieci, c’è un altro fattore che è una somma di alcuni di questi e si chiama: Work-family conflict. La frustrazione che si genera nella gestione della vita privata con quella del lavoro è, per i ricercatori, la principale causa di malattia fisica. Quindi, a prescindere dal tipo di lavoro, quello che i tre ricercatori hanno dimostrato studiando centinaia di migliaia di casi è che tutti questi fattori insieme contribuiscono, solo negli USA, a 120.000 morti e ad un costo sociale di 190 miliardi di dollari[2].

Sicuramente tutti e 10 i fattori elencati prima hanno un peso ma mai come la frustrazione nella gestione famiglia-lavoro. Sarebbe interessante monitorare lo stato di salute dei nostri lavoratori nei vari comparti per trovare soluzioni per migliorare lo stato di salute. Pensate solo all’indotto economico del miglioramento del 10% della vita dei lavoratori? Centinaia di milioni e milioni risparmiati sotto la voce spesa sociale e inefficienza del sistema (meno permessi malattia, meno ore di protesta sindacale e più produttività). Una bomba economica che nessuna finanziaria o legge potrebbe pareggiare.

[1] Joel Goh, Jeffrey Pfeffer, Stefanos Zenios. The Relationship Between Workplace Stressors and Mortality and Health Costs in the United States. Management Science. March 13, 2016, Vol. 62, Issue 2, Pages 608-628.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...